Un po’ di scuse e qualche presentazione

Credo di dover chiedere scusa per le mie apparizioni sempre più sporadiche, mi hanno detto che a medjugorje la Madonna appare più spesso di quanto io riesca a fare sul mio blog.
Ho diverse cose da sistemare, di cui spero di poter parlare al più presto, ma per ora mi limito a chiedere scusa a tutti voi ed a Collistar, che mi ha inviato diversi prodotti su cui non ho ancora speso una parola, ma li ho testati tutti e prestissimo vi prometto un post tutto dedicato a Collistar.
Quindi signori e signore, un po’ di pazienza, non appena avrò finito di riordinare la mia vita avrò tantissime novità da condividere con voi…ma per ora vi lascio con una serie di foto, che vi faranno conoscere tutti i mostri con cui divido ben 42 mq di appartamento.

Ecco a voi Jenna e Rocco, due mostri nullafacenti, imbattibili nel dormire e nel perdere pelo su qualunque cosa si trovi tra le mura domestiche, compresi gli abitanti.

20140716-194826.jpg

Altre scene cariche di amore felino

20140716-195025.jpg

20140716-195117.jpg

Come potete notare sono gatti estremamente attivi.

20140716-195206.jpg

Qui introduciamo il terzo mostro di casa, il mio moroso, che per adattamento all’ambiente si sta felinizzando.

20140716-195338.jpg

Una volta finito il pisolino scatta il momento della merenda. Naturalmente nessun animale è stato maltrattato od ingurgitato per scattare queste immagini. La gatta è stata salvata cibando il mio moroso con un bicchiere di latte e biscotti.

20140716-195650.jpg

E per finire…un abbraccio di gruppo.

20140716-195623.jpg

Una saluto da tutti gli abitanti di questo minuscolo spazio vitale!

Advertisements

Un giorno speciale

Oggi è un giorno molto speciale per me, più importante di qualunque altra festività o ricorrenza.
Oggi, 1′ dicembre, io e Simone festeggiamo 7 anni insieme.
Lo so, il 7′ anno è il famigerato ‘anno della crisi’, ma io ho tranquillizzato Simone dicendogli “Non ti libererai mai di me”, il che potrebbe suonare come una minaccia, ma per me è semplicemente un dato di fatto.
Qualche tempo fa via avevo detto che mi era stato chiesto cosa volessi come regalo di anniversario; ero indecisa tra la valigetta di Esteè Lauder o la bellissima linea Princess di Pupa.
Alla fine mi sono decisa e la vincitrice è stata Pupa…non ho resistito a tutto quel rosa ❤
Ecco il mio regalo di anniversario:

20131201-103231.jpg
Tutto questo rosa e oro è quasi commovente! Per non parlare di questa trousse Bunny…un coniglietto rosa che ti vien voglia di accarezzare più che di utilizzarlo per il make up.
Gli smalti sono di Kiko; la linea Princess proponeva un meraviglioso smalto ‘effetto velluto’, tanto bello quanto incompatibile con una che ha sempre le mani in acqua.
Ora mi perdonerete la volgarità, ma credo di non potervi non descrivere la seguente scena:
Lara “Amore…la linea Princess…grazieeee”
Simone “Per la mia principessa.”
Lara “cazzo, questa linea è una figata!”
Simone “Si nota soprattutto dal linguaggio ricercato che sei una Princess.”
Come dargli torto!
Vi parlerò nei prossimi giorni di questi prodotti bellissimi.
Direi che questo dicembre inizia con un nuovo look ed una nuova collezione di makeup da provare, quindi in onore di questa Pupa Princess e di questo exploit di rosa…il colore di dicembre non puó che essere il rosa (che è anche il mio colore preferito), in tute le sue varianti, dal rosa pallido al fucsia.
Ed ora vi lascio con una foto di un po’ di tempo fa, io avevo i capelli castani con la frangetta in quel periodo.

20131201-103257.jpg
Purtroppo è una delle poche foto che ho in cui Simone non fa boccacce o facce assurde, quindi ho optato per questa foto di 3 anni fa piuttosto che una più recente dove il mio moroso si diverte a fare lo scemo.
Poco male, l’unica cosa cambiata in questi 3 anni sono i miei capelli!
Vi lascio anche la poesia che scrissi a Simone al nostro primo anniversario, dove parlo di come l’amore puó arrivare e travolgerti come mai avresti immaginato; oggi dopo 7 anni la sento ancora poi vera che mai.

-Simone-
Lo senti a volte avvicinarsi piano,
come il vento che passa e ti accarezza la mano.
Altre volte arriva e ti sorprende improvviso,
ti travolge e s’allontana, dura il tempo d’un sorriso.
Può aspettarti di nascosto dietro un volto mai pensato, può trovarti in ogni posto quando tu non l’hai cercato.
Due parole sembran tante quando quando a dirle è il tuo sorriso, ogni lacrima si infrange mentre cade sul tuo viso.