PUNTI DI VISTA: come smettere di arrabbiarsi

Avete un appuntamento importante, un colloquio di lavoro ad esempio.
Passate un’ora a prepararvi, volete essere perfette, avere assolutamente bisogno di fare bella figura.
Uscite di casa con un abitino corto ma non troppo, una scollatura che lascia intravvedere quando basta, un trucco che valorizzi al massimo il vostro viso ed un paio di scarpe nuovissime, modello Prada tacco 10, pagate 14.90€ in un bazar cinese.
Salite in macchina e durante il tragitto pensate “Sono proprio in forma, non posso non ottenere quel posto”, il tutto passando il tempo a rimirarvi nello specchietto retrovisore anziché guardare la strada.
Parcheggiate e vi dirigete a grandi passi verso il luogo di destinazione finale.
Vi specchiate su ogni superficie capiti lungo il vostro cammino e con orgoglio vi ripetete quanto siano belle quelle scarpe, un vero affare, le avete pagate un decimo rispetto a quelle originali eppure sono perfette, non hanno nulla da invidiare ad un paio di Prada originali.
Questo è momento perfetto perché la maledizione di Miuccia Prada colpisca, ora che siete a 5 minuti dal punto in cui avete parcheggiato la macchina ed allo stesso tempo a 5 minuti dalla vostra destinazione finale.
Un tacco si rompe all’improvviso e voi precipitate verso terra ad una velocità di 9,81 m/s…prima che possiate rendervene conto il 70% del vostro corpo è a stretto contatto con l’asfalto, il coccige dolorante e i gomiti completamente scorticati.
Vi alzate e tentare di riprendere una posizione eretta, ma il dislivello tra il tacco integro e quello rotto non ve lo permette: 10 cm di differenza possono non essere facili da gestire.
Siete arrabbiare, anzi furiose, vi vergognate per la figuraccia appena fatta e vi sentite delle vere idiote per aver comprato quelle stupide scarpe che si sono rotte alla prima volta che le avete indossate.
Nell’ordine ve la prendete prima con voi stesse, poi con il destino beffardo, per concludere con una scenata razzista verso tutto il popolo cinese e le loro paccotiglie da due soldi!
Cambio di scena:
Siete tranquillamente in giro per le vie del centro, avete un pomeriggio libero ed avete deciso di fare un giro per vetrine; un po’ di sano shopping non guasta mai!
Visto che dovete camminare per tutto il pomeriggio vi siete vestite comode: jeans, maglietta di cotone e le vostre care vecchie ballerine, così poco sexy eppure così comode; le avete acquistate in saldo a 49.00€, sembrava tanto comunque per un paio di ballerine semplicissime, ma ne è valsa la pena, le avete da 3 anni e sono ancora perfette…senza considerare che sono Made in Italy!
La vostra attenzione viene catturata da una ragazza che vi passa proprio a fianco, vestita di tutto punto, non un capello fuori posto e con indosso un paio di costosissime scarpe di Prada con 10 cm di tacco.
“Ammazza questa, ma dove deve andare così tirata!”
Per un attimo un pizzico di invidia vi ha sfiorato, una ragazza così fighetta deve essere la classica figlia di papà, con una vita perfetta, un conto in banca da far impallidire la regina Elisabetta e mille uomini che sognano di averla anche solo per una notte.
Voi non sarete mai così, le fortune capitano sempre agli altri…
All’improvviso vedete la leggiadra creatura stramazzare al suolo per colpa di un tacco che si stacca letteralmente dalla scarpa.
Non immaginavate che scarpe così costose fossero fatte con materiali così scadenti!
Assistete all’intera scena, vedete la ragazza cercare di alzarsi con un’evidente smorfia di dolore misto imbarazzo, la osservate mentre borbotta tra se e se chissà quali improperi verso il destino per finire con insulti razzisti verso la popolazione cinese di cui non comprendete la ragione.
Non riuscite a trattenervi e scoppiate a ridere a crepapelle, continuando a ridere durante l’intero pomeriggio ogni volta che ripensate alla scena.
Più tardi raccontate alle vostre amiche l’accaduto per finire in bellezza con una bella risata di gruppo.

La morale? Semplice, quando vi accade qualcosa di brutto, che vi fa arrabbiare, che vi rovina la giornata, che vi logora dentro, provate a guardare l’accaduto con gli occhi di un estraneo, fate finta che sia successo ad un altro e non a voi.
Se siete la ragazza vittima di un tacco rotto, guardatevi con gli occhi di colei che assiste per caso al tutto…tornerete alla vostra macchina zoppicando e ridendo di voi stessi, perché ogni situazione ha sempre un lato comico quando succede agli altri!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s