Quando il profumo si sposa con l’anima

Vorrei parlare di quella che sicuramente è la più grande delle mie passioni: il profumo.
Ne ho un’intera collezione (e non parlo di mignon).
Ogni fragranza è legata ad uno specifico stato d’animo, ecco perché ogni mattina ne scelgo uno, a seconda l’umore, respiro a pieni polmoni per entrare in sintonia con la fragranza che mi accompagnerà fino a sera e mi lascio guidare da lei nella fase trucco e nella scelta dell’abbigliamento.
Ogni dettaglio deve rispecchiare come mi sento.
Se una mattina mi sveglio e mi sento una vera signorina la scelta ricadrà su Coco Mademoiselle, Hypnotic Poison di Dior è la fragranza giusta per la versione femme fatale (ammetto che ultimamente non mi sveglio spesso in questa veste), se il mio animo si sente bon ton non posso che assecondarlo con Miss Dior Cherie…e così via, spaziando per Alien di Thierry Mugler che accompagna la mia parte misteriosa, Flora di Gucci per la versione di me più frivola, Chanel n. 5 (non poteva mancare) per le rare volte in cui mi sento un’autentica Vamp e così via.
Dal profumo di una donna si possono capire molte cose del suo carattere, ad esempio chi è timido e caratterialmente debole, difficilmente opterà per una fragranza ambrata (o comunque decisa e speziata), così come le donne che esagerano e fanno letteralmente il bagno nel profumo, solitamente sono persone che cercano di apparire diverse da ció che realmente sono.
Noto oramai a chi mi conosce, il mio naso da segugio, solitamente annuso le persone e mi diverto ad indovinare che profumo indossano e soprattutto amo vedere la loro faccia quando indovino; in fondo sono accecata, senza lenti a contatto non vedo neanche i miei piedi, così la natura mi ha regalato in cambio un olfatto super sviluppato.
Certo, non posso conoscere ogni profumo in commercio, ma vanto comunque un’ottima cultura in tal senso.
Ho da poco deciso quale sarà il prossimo profumo ad entrare a far parte della mia collezione; dopo lunga ricerca ed infiniti test, si è aggiudicato il posto d’onore La vie est belle, di Lancôme, che con le sue note dolci ed il suo bouquet fiorito, senza dimenticare quel pizzico di Patchouli che si libera appena dopo qualche istante lasciando il posto, da vero gentleman, prima agli ingredienti più delicati, ha letteralmente conquistato le mie narici.
Credo che questa diverrà il profumo adatto a quelle mattine in cui mi sveglio bisognosa di un pensiero positivo per poter affrontare la giornata che mi si prospetta davanti.

20131029-144154.jpg

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s